Recupero crediti: quando intraprendere un’azione legale

In questo articolo approfondiamo il tema del recupero giudiziale del credito.

Può capitare, a volte, che un tentativo di recupero crediti stragiudiziale non vada a buon fine. Quando questo succede, spesso si valuta l’opportunità di intraprendere un’azione legale. Ma conviene davvero? E in quali casi?

Vediamo le principali cause di fallimento dei tentativi di riscossione e quando passare al recupero giudiziale del credito è una buona idea.

 

Perché le azioni di riscossione possono fallire


Quando un’agenzia non riesce a portare a termine con successo un tentativo di recupero crediti, i motivi possono essere molti.

Talvolta, il debitore si rende completamente irreperibile: il telefono squilla a vuoto o non è attivo, non risponde alle e-mail, e ha abbandonato la sua residenza anagrafica o il proprio domicilio senza averne dato comunicazione.

In altri casi, il debitore è reperibile, ma accampa continue scuse per rimandare il pagamento portando il creditore all’esasperazione. Se è particolarmente ostinato, i tentativi di mediazione da parte dell’agenzia potrebbero rivelarsi infruttuosi.

A volte, invece, sorgono delle vere e proprie contestazioni che vengono usate come pretesto per non pagare. Le più frequenti sono: un errore sulla fattura che quindi secondo il debitore non risulta corretta, il mancato ricevimento della stessa, tempistiche interne (per esempio ferie del responsabile dei pagamenti), o un problema con la merce o il servizio acquistato.

Infine, può capitare che il debitore sia effettivamente impossibilitato a pagare per rilevanti difficoltà economiche o per una situazione di sovraindebitamento.

 

Quando proseguire in sede giudiziale


La procedura giudiziale di recupero crediti è più onerosa della procedura stragiudiziale, e per questo motivo è importante assicurarsi che valga la pena investire tempo e denaro in questa attività.

Intraprendere un’azione legale per il recupero crediti può essere la scelta giusta a patto che entrambe queste condizioni siano soddisfatte:

E poi? Una volta avviata l’azione legale, il passo successivo è il deposito del ricorso per il decreto ingiuntivo, o, in alternativa, l’atto di citazione.

 

Quando tentare nuovamente il recupero crediti stragiudiziale


A volte, un’attività di recupero crediti stragiudiziale può fallire per cause che hanno poco a che fare con il debitore, e che invece coinvolgono l’agenzia stessa.

A volte viene impiegato personale poco formato e con scarsa esperienza, o call-center localizzati all’estero che tentano esclusivamente la strada del recupero telefonico. Altre volte, le società di recupero credito non dispongono di consulenti esterni che possano recarsi a domicilio del debitore. In altri casi ancora l’approccio dell’agenzia è eccessivamente aggressivo, aspetto che porta molti debitori a mettersi sulla difensiva e rendersi irreperibili.

Quando si affrontano temi così delicati serve il giusto approccio con l’interlocutore in tutte le fasi dell’iter di recupero, perché questo facilita la riscossione dell’importo e al tempo stesso aiuta a mantenere buoni rapporti con il proprio cliente anche in futuro.

Se si ha la sensazione che l’agenzia di recupero crediti non abbia agito nel modo migliore, nulla vieta di fare un secondo tentativo di recupero crediti stragiudiziale!


Recredit dispone di una rete capillare di esattori in tutta Italia: possiamo quindi fornirti il miglior servizio di recupero crediti, con ottime probabilità di successo. Non esitare a contattarci!

Altre news

Come sollecitare il pagamento di una fattura

Vuoi inviare un sollecito di pagamento efficace? Seguendo alcuni piccoli accorgimenti puoi massimizzare le tue probabilità di successo. Ecco tutto quello che devi sapere a riguardo prima di agire!

Cessione crediti pro soluto: a cosa serve

I crediti inesigibili sono un problema frequente per qualsiasi attività commerciale. In questi casi, la cessione crediti pro soluto rappresenta lo strumento ideale per ottenere un risparmio fiscale sui pagamenti non incassati. Scopri di più!

Recupero crediti stragiudiziale: come funziona?

Rispetto alla procedura giudiziale, il recupero crediti stragiudiziale rappresenta una strada più veloce ed economica per incassare le fatture non pagate: in questo articolo ti spieghiamo nel dettaglio come si svolge, passo dopo passo.

Dopo quanto tempo un credito va in prescrizione?

Hai paura che il tuo credito possa andare in prescrizione o che siano già scaduti i termini? Nel nostro articolo, ti spiegheremo come funziona la prescrizione e quali sono le tempistiche per i vari tipi di credito.

Indagine patrimoniale per recupero crediti

Vuoi incassare dei crediti non riscossi ma non sai se il debitore è in grado di saldare l'importo dovuto? In casi come questo, consigliamo di partire da un'indagine patrimoniale preventiva. Leggi l'articolo per scoprire cos'è un'indagine patrimoniale e come viene condotta.

Come dimostrare che un credito è inesigibile

Dimostrare che un credito non può essere riscosso è fondamentale per poter beneficiare dei vantaggi fiscali previsti dalle normative attualmente in vigore. Vediamo, quindi, come è possibile documentare l'inesigibilità del credito.

Documento di inesigibilità del credito: a cosa serve

In generale, con credito inesigibile ci si riferisce a un credito che certamente (o quasi certamente) non verrà riscosso. Ma perché è importante documentarne l'inesigibilità? E come procedere concretamente? Trovi le risposte a queste domande nel nostro articolo.

Recupero crediti: cos’è il piano di rientro?

Quando il debitore è inadempiente e incassare le fatture già emesse diventa complicato, spesso ai creditori viene proposta la sottoscrizione di un piano di rientro: scopriamo cos'è, come funziona concretamente, e in quali casi può essere un buon compromesso tra le due parti.

Stralcio dei crediti: di cosa si tratta?

Spesso, nel mondo del recupero crediti, si sente parlare di stralcio dei crediti: di cosa si tratta esattamente? In questo articolo, ti spiegheremo tutto quello che c’è da sapere su questa pratica. Scoprirai anche in quali casi può essere una soluzione conveniente per la tua impresa e quando invece dovresti optare per il classico servizio di recupero crediti.

Il tuo debitore gioca a nascondino?

Fagli tana! Rintracciare il debitore e i suoi beni patrimoniali è il primo passo da compiere per realizzare un’attività di recupero crediti con esito positivo.

Crediti inesigibili?

Crediti inesigibili? Trasformali in una perdita facilmente deducibile grazie alla CESSIONE PRO-SOLUTO.

Ci prendiamo cura del tuo business

Il nostro team è specificamente qualificato nel fornire alle aziende un servizio professionale ed efficace di recupero degli insoluti aziendali.

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più