Recupero crediti, normativa e leggi che lo regolano

Qual è la normativa che regola il recupero crediti? In questo articolo, scopriremo a quali leggi fa riferimento ogni agenzia di recupero crediti regolarmente operante sul territorio nazionale, cosa può (e non può fare) nei confronti del debitore e come agisce per riscuotere i crediti insoluti.

 

Agenzia recupero crediti: cos’è?


Un’agenzia di recupero crediti stragiudiziale è una società privata di intermediazione a cui un’azienda può affidare le proprie pratiche di riscossione degli insoluti. Generalmente, viene attivata dopo un primo tentativo di sollecitare il pagamento di una fattura.

Le agenzie di riscossione si occupano quindi di recupero crediti per conto di terzi e sono composte da agenti e consulenti qualificati, con una formazione specifica nella gestione degli insoluti aziendali e dei crediti commerciali. 

 

Normativa relativa al recupero crediti stragiudiziale


Secondo l’articolo 115 del T.U.L.P.S., in vigore dal 1931, le agenzie private autorizzate a svolgere attività di recupero crediti sono solo quelle in possesso di una Licenza di Recupero Crediti rilasciata dalla Questura. Una volta ottenuta questa licenza, all’agenzia sarà permesso occuparsi di tutto ciò che concerne l’incasso, la gestione e la riscossione del credito. La licenza dev'essere rinnovata annualmente.

Non ci sono limiti a ciò che possono fare gli agenti per mettersi in contatto con il debitore, eccetto ovviamente quelli posti dalla legge. Questo significa che sono autorizzate anche le visite domiciliari, oltre ai solleciti via e-mail e ai tentativi di recupero credito telefonico. Sono comunque da considerarsi illecite pressioni eccessive sul debitore, pratiche lesive della sua dignità, atteggiamenti intimidatori e la divulgazione di informazioni relative ai pagamenti arretrati.

Col D.L. 08 aprile 2008 n. 59 sono stati eliminati i limiti territoriali alle attività delle agenzie. Oggi quindi una società di recupero crediti con sede a Verona, per esempio, può operare tranquillamente in tutta Italia. Questo non vale però per gli agenti, i quali invece avranno un proprio ambito territoriale di competenza.

La normativa prescrive anche che l’elenco degli agenti venga comunicato alla Questura che ha rilasciato la licenza; andranno comunicati, inoltre, eventuali aggiornamenti e modifiche al proprio organico. Gli agenti, infine, sono tenuti a esibire copia della propria licenza a un pubblico ufficiale qualora ciò gli venga richiesto.

 

Recupero crediti e privacy


Per quanto riguarda recupero crediti e diritto alla privacy, bisogna innanzitutto fare una distinzione. La normativa riguardante il trattamento dei dati personali si applica alle persone fisiche, non le persone giuridiche: per questo motivo, ditte individuali (cioè persone fisiche) e aziende, enti e società (persone giuridiche) saranno tutelate in modo diverso. Quali sono le differenze?

Alle persone giuridiche non si applicano nè le norme contenute nel Codice della Privacy (Dlgs 196/2003) nè le nuove norme contenute nel GDPR. Entrambi, invece, proteggono il diritto alla privacy delle persone fisiche e ne regolano il trattamento dei dati personali.

Come chiarito in un vademecum del Garante della Privacy, le società di riscossione - qualora trattino i dati relativi a persone fisiche - sono soggette a:

  • obbligo di informativa (devono comunicare quali dati personali saranno trattati)
  • obbligo di nomina dei responsabili esterni del trattamento dati (devono rendere noto chi sono i responsabili)
  • limiti ai dati comunicati ai responsabili esterni (che possono essere solo quelli strettamente necessari alle attività di recupero)
  • obbligo di cancellazione dei dati al termine delle attività

Recredit è una società di recupero crediti che opera su tutta Italia, con autorizzazione ex art.115 del T.U.L.P.S. rilasciata dalla Questura di Verona. Per avere maggiori informazioni sui nostri servizi, contattaci

Altre news

Come sollecitare il pagamento di una fattura

Vuoi inviare un sollecito di pagamento efficace? Seguendo alcuni piccoli accorgimenti puoi massimizzare le tue probabilità di successo. Ecco tutto quello che devi sapere a riguardo prima di agire!

Cessione crediti pro soluto: a cosa serve

I crediti inesigibili sono un problema frequente per qualsiasi attività commerciale. In questi casi, la cessione crediti pro soluto rappresenta lo strumento ideale per ottenere un risparmio fiscale sui pagamenti non incassati. Scopri di più!

Recupero crediti stragiudiziale: come funziona?

Rispetto alla procedura giudiziale, il recupero crediti stragiudiziale rappresenta una strada più veloce ed economica per incassare le fatture non pagate: in questo articolo ti spieghiamo nel dettaglio come si svolge, passo dopo passo.

Recupero crediti: quando intraprendere un’azione legale

A volte, le azioni di recupero crediti possono fallire. In quali casi conviene proseguire in sede giudiziale e quando, invece, la scelta migliore è tentare nuovamente la strada del recupero crediti stragiudiziale?

Dopo quanto tempo un credito va in prescrizione?

Hai paura che il tuo credito possa andare in prescrizione o che siano già scaduti i termini? Nel nostro articolo, ti spiegheremo come funziona la prescrizione e quali sono le tempistiche per i vari tipi di credito.

Indagine patrimoniale per recupero crediti

Vuoi incassare dei crediti non riscossi ma non sai se il debitore è in grado di saldare l'importo dovuto? In casi come questo, consigliamo di partire da un'indagine patrimoniale preventiva. Leggi l'articolo per scoprire cos'è un'indagine patrimoniale e come viene condotta.

Come dimostrare che un credito è inesigibile

Dimostrare che un credito non può essere riscosso è fondamentale per poter beneficiare dei vantaggi fiscali previsti dalle normative attualmente in vigore. Vediamo, quindi, come è possibile documentare l'inesigibilità del credito.

Documento di inesigibilità del credito: a cosa serve

In generale, con credito inesigibile ci si riferisce a un credito che certamente (o quasi certamente) non verrà riscosso. Ma perché è importante documentarne l'inesigibilità? E come procedere concretamente? Trovi le risposte a queste domande nel nostro articolo.

Recupero crediti: cos’è il piano di rientro?

Quando il debitore è inadempiente e incassare le fatture già emesse diventa complicato, spesso ai creditori viene proposta la sottoscrizione di un piano di rientro: scopriamo cos'è, come funziona concretamente, e in quali casi può essere un buon compromesso tra le due parti.

Stralcio dei crediti: di cosa si tratta?

Spesso, nel mondo del recupero crediti, si sente parlare di stralcio dei crediti: di cosa si tratta esattamente? In questo articolo, ti spiegheremo tutto quello che c’è da sapere su questa pratica. Scoprirai anche in quali casi può essere una soluzione conveniente per la tua impresa e quando invece dovresti optare per il classico servizio di recupero crediti.

Il tuo debitore gioca a nascondino?

Fagli tana! Rintracciare il debitore e i suoi beni patrimoniali è il primo passo da compiere per realizzare un’attività di recupero crediti con esito positivo.

Crediti inesigibili?

Crediti inesigibili? Trasformali in una perdita facilmente deducibile grazie alla CESSIONE PRO-SOLUTO.

Ci prendiamo cura del tuo business

Il nostro team è specificamente qualificato nel fornire alle aziende un servizio professionale ed efficace di recupero degli insoluti aziendali.

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più