Come sollecitare il pagamento di una fattura

Sollecitare il pagamento di una fattura non pagata è qualcosa che, prima o poi, capita a ogni imprenditore o libero professionista. Se oggi sei tu a trovarti in questa situazione, leggi la nostra guida! Troverai la procedura che consigliamo di seguire e scoprirai come sollecitare un pagamento senza inutili stress.

 

Un sollecito di pagamento efficace


Un sollecito di pagamento efficace andrebbe inviato al massimo entro 30 giorni dal termine per il pagamento indicato in fattura e dovrebbe essere chiaro senza lasciare spazio a interpretazioni, oltre ad essere il più completo possibile.

Riporta sempre questi dati:

  • numero della fattura
  • dati identificativi dell’emittente
  • dati identificativi del cliente
  • prestazione in oggetto
  • importo e imposta applicata
  • data di emissione
  • data di scadenza
  • modalità di pagamento
  • penali per il ritardato pagamento (se previste)

Una lettera di sollecito di pagamento redatta correttamente velocizza i tempi di pagamento, ma non solo: risulterà infatti più professionale e persuasiva, rendendo noto al cliente che siete seriamente intenzionati a riscuotere il credito.

Per quanto riguarda il metodo di invio della lettera, utilizzate sempre modalità di invio che abbiano pieno valore legale come raccomandata con ricevuta di ritorno o PEC.

Infine, un altro consiglio che diamo solitamente alle aziende che assistiamo nel recupero crediti è di non indicare mai, neanche in modo implicito, quanti solleciti di pagamento verranno inviati. Questo serve a evitare che il cliente si senta legittimato a rimandare ulteriormente il saldo della fattura.

 

Secondo sollecito di pagamento fattura


Hai seguito alla lettera i nostri consigli ma le tue fatture risultano ancora insolute? A questo punto, passati 60 giorni, potresti considerare l’opzione di inviare un secondo sollecito di pagamento.

Se sei intenzionato a procedere in questo modo, il nostro consiglio è di far presente al cliente il fatto che – se il pagamento si farà ulteriormente attendere – vi rivolgerete a un’agenzia di recupero crediti. Nei casi più facili e quando ci sono buoni rapporti tra le due parti, questo semplice accorgimento aumenta notevolmente le probabilità di successo.

Naturalmente, mantenete un atteggiamento cortese e comprensivo ma fermo.

Per quanto riguarda gli altri aspetti riguardanti la lettera di sollecito di pagamento fattura (informazioni, modalità di invio ecc.) vale quanto indicato precedentemente.

 

Recupero crediti per fatture non pagate


Se anche con un secondo sollecito di pagamento fatture non hai avuto successo, ti sconsigliamo di proseguire con nuovi tentativi. Probabilmente non porteranno i risultati sperati, e faranno apparire poco serie le tue promesse di procedere per via giudiziale o stragiudiziale.

Piuttosto, per le tue fatture non pagate potresti rivolgerti a un’agenzia di recupero crediti. Ma attenzione a non aspettare troppo! Col passare del tempo, infatti, le probabilità di riscuotere l’importo diminuiranno in modo esponenziale.


Recredit aiuta le aziende ad evitare il rischio di insolvenze. Per maggiori informazioni sulle nostre azioni di recupero crediti, contattaci!

Altre news

Pro soluto e pro solvendo: significato e differenze

Hai sentito parlare di cessione del credito pro soluto e pro solvendo ma le differenze tra le due pratiche non ti sono perfettamente chiare e vuoi saperne di più? Ti spieghiamo tutto in questo articolo!

Recupero crediti, normativa e leggi che lo regolano

Qual è la normativa che disciplina il recupero crediti e a quali leggi fanno riferimento le agenzie di riscossione? Ecco tutto quello che devi sapere!

Cessione crediti pro soluto: a cosa serve

I crediti inesigibili sono un problema frequente per qualsiasi attività commerciale. In questi casi, la cessione crediti pro soluto rappresenta lo strumento ideale per ottenere un risparmio fiscale sui pagamenti non incassati. Scopri di più!

Recupero crediti stragiudiziale: come funziona?

Rispetto alla procedura giudiziale, il recupero crediti stragiudiziale rappresenta una strada più veloce ed economica per incassare le fatture non pagate: in questo articolo ti spieghiamo nel dettaglio come si svolge, passo dopo passo.

Recupero crediti: quando intraprendere un’azione legale

A volte, le azioni di recupero crediti possono fallire. In quali casi conviene proseguire in sede giudiziale e quando, invece, la scelta migliore è tentare nuovamente la strada del recupero crediti stragiudiziale?

Dopo quanto tempo un credito va in prescrizione?

Hai paura che il tuo credito possa andare in prescrizione o che siano già scaduti i termini? Nel nostro articolo, ti spiegheremo come funziona la prescrizione e quali sono le tempistiche per i vari tipi di credito.

Indagine patrimoniale per recupero crediti

Vuoi incassare dei crediti non riscossi ma non sai se il debitore è in grado di saldare l'importo dovuto? In casi come questo, consigliamo di partire da un'indagine patrimoniale preventiva. Leggi l'articolo per scoprire cos'è un'indagine patrimoniale e come viene condotta.

Come dimostrare che un credito è inesigibile

Dimostrare che un credito non può essere riscosso è fondamentale per poter beneficiare dei vantaggi fiscali previsti dalle normative attualmente in vigore. Vediamo, quindi, come è possibile documentare l'inesigibilità del credito.

Documento di inesigibilità del credito: a cosa serve

In generale, con credito inesigibile ci si riferisce a un credito che certamente (o quasi certamente) non verrà riscosso. Ma perché è importante documentarne l'inesigibilità? E come procedere concretamente? Trovi le risposte a queste domande nel nostro articolo.

Recupero crediti: cos’è il piano di rientro?

Quando il debitore è inadempiente e incassare le fatture già emesse diventa complicato, spesso ai creditori viene proposta la sottoscrizione di un piano di rientro: scopriamo cos'è, come funziona concretamente, e in quali casi può essere un buon compromesso tra le due parti.

Stralcio dei crediti: di cosa si tratta?

Spesso, nel mondo del recupero crediti, si sente parlare di stralcio dei crediti: di cosa si tratta esattamente? In questo articolo, ti spiegheremo tutto quello che c’è da sapere su questa pratica. Scoprirai anche in quali casi può essere una soluzione conveniente per la tua impresa e quando invece dovresti optare per il classico servizio di recupero crediti.

Il tuo debitore gioca a nascondino?

Fagli tana! Rintracciare il debitore e i suoi beni patrimoniali è il primo passo da compiere per realizzare un’attività di recupero crediti con esito positivo.

Crediti inesigibili?

Crediti inesigibili? Trasformali in una perdita facilmente deducibile grazie alla CESSIONE PRO-SOLUTO.

Ci prendiamo cura del tuo business

Il nostro team è specificamente qualificato nel fornire alle aziende un servizio professionale ed efficace di recupero degli insoluti aziendali.

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più