Come dimostrare che un credito è inesigibile

Dimostrare che un credito è inesigibile è il primo passo per non pagare le imposte sulle fatture non incassate, ma come è possibile provarlo?

Il mancato pagamento, da solo, non è un elemento sufficiente a dimostrare che il credito sia ormai divenuto inesigibile, né a beneficiare dei vantaggi fiscali connessi. Per avere diritto alla defiscalizzazione, anzi, l’inesigibilità del credito va necessariamente dimostrata con un apposito documento: il documento di inesigibilità del credito, appunto.

In alcuni casi, redigere tale documento è piuttosto facile: si tratta, per lo più, di situazioni che evidenziano chiaramente come il debitore non disponga di liquidità sufficiente per onorare i propri impegni economici. Naturalmente, casi come la cessata attività dell’azienda debitrice o l’apertura di procedure fallimentari risultano facilmente documentabili. Ma che fare se la situazione in cui versa il debitore non rientra in questa casistica? O se, semplicemente, continua a procrastinare o a rifiutarsi di pagare, senza che ne siano chiari i motivi?

 

Una corsia preferenziale per la defiscalizzazione


Se l’azienda debitrice oppone un’ingiustificata resistenza a ogni sollecito di pagamento ma il credito è relativamente recente, potrebbe sembrare impossibile ottenerne la defiscalizzazione. In realtà, però, in questi casi basta rivolgersi ad un’agenzia di recupero crediti.

Infatti, l’intervento di un’agenzia di recupero crediti può risolversi in due modi:

  • il debitore accetta di pagare, e pertanto il problema è risolto
  • il debitore rifiuta di pagare o si rende irreperibile, rendendo vano il tentativo di recupero del credito

In quest’ultimo caso, sarà sufficiente chiedere all’agenzia incaricata di predisporre una dichiarazione attestante l’esito negativo del tentativo effettuato. Tale dichiarazione, per l’Agenzia delle Entrate, ha pieno valore legale ed è sufficiente a certificare l’inesigibilità del credito.

 

Perché dimostrare che un credito è inesigibile


Dimostrare che un credito è inesigibile è utile per ridurre il reddito imponibile e permette quindi di alleggerire il proprio carico fiscale. Le leggi attualmente in vigore precisano però che il credito può essere considerato veramente inesigibile solo quando la perdita risulti “da elementi certi e precisi”, ed è quindi definitiva e non determinata da una condizione temporanea o reversibile.

Quando questa via non è percorribile, è possibile optare per la cessione del credito: il credito in questione viene ceduto ad una società terza (iscritta, presso l’U.I.C., nell’Elenco Generale degli Intermediari Finanziari ex art. 106 T.U.L.B.), in cambio di un vantaggio fiscale.


Recredit assiste le aziende alle prese con mancati pagamenti da parte dei propri clienti, aiutandole a trovare la soluzione economicamente più vantaggiosa per tutelare il proprio business. Per maggiori informazioni, contattaci!

Altre news

Come sollecitare il pagamento di una fattura

Vuoi inviare un sollecito di pagamento efficace? Seguendo alcuni piccoli accorgimenti puoi massimizzare le tue probabilità di successo. Ecco tutto quello che devi sapere a riguardo prima di agire!

Cessione crediti pro soluto: a cosa serve

I crediti inesigibili sono un problema frequente per qualsiasi attività commerciale. In questi casi, la cessione crediti pro soluto rappresenta lo strumento ideale per ottenere un risparmio fiscale sui pagamenti non incassati. Scopri di più!

Recupero crediti stragiudiziale: come funziona?

Rispetto alla procedura giudiziale, il recupero crediti stragiudiziale rappresenta una strada più veloce ed economica per incassare le fatture non pagate: in questo articolo ti spieghiamo nel dettaglio come si svolge, passo dopo passo.

Recupero crediti: quando intraprendere un’azione legale

A volte, le azioni di recupero crediti possono fallire. In quali casi conviene proseguire in sede giudiziale e quando, invece, la scelta migliore è tentare nuovamente la strada del recupero crediti stragiudiziale?

Dopo quanto tempo un credito va in prescrizione?

Hai paura che il tuo credito possa andare in prescrizione o che siano già scaduti i termini? Nel nostro articolo, ti spiegheremo come funziona la prescrizione e quali sono le tempistiche per i vari tipi di credito.

Indagine patrimoniale per recupero crediti

Vuoi incassare dei crediti non riscossi ma non sai se il debitore è in grado di saldare l'importo dovuto? In casi come questo, consigliamo di partire da un'indagine patrimoniale preventiva. Leggi l'articolo per scoprire cos'è un'indagine patrimoniale e come viene condotta.

Documento di inesigibilità del credito: a cosa serve

In generale, con credito inesigibile ci si riferisce a un credito che certamente (o quasi certamente) non verrà riscosso. Ma perché è importante documentarne l'inesigibilità? E come procedere concretamente? Trovi le risposte a queste domande nel nostro articolo.

Recupero crediti: cos’è il piano di rientro?

Quando il debitore è inadempiente e incassare le fatture già emesse diventa complicato, spesso ai creditori viene proposta la sottoscrizione di un piano di rientro: scopriamo cos'è, come funziona concretamente, e in quali casi può essere un buon compromesso tra le due parti.

Stralcio dei crediti: di cosa si tratta?

Spesso, nel mondo del recupero crediti, si sente parlare di stralcio dei crediti: di cosa si tratta esattamente? In questo articolo, ti spiegheremo tutto quello che c’è da sapere su questa pratica. Scoprirai anche in quali casi può essere una soluzione conveniente per la tua impresa e quando invece dovresti optare per il classico servizio di recupero crediti.

Il tuo debitore gioca a nascondino?

Fagli tana! Rintracciare il debitore e i suoi beni patrimoniali è il primo passo da compiere per realizzare un’attività di recupero crediti con esito positivo.

Crediti inesigibili?

Crediti inesigibili? Trasformali in una perdita facilmente deducibile grazie alla CESSIONE PRO-SOLUTO.

Ci prendiamo cura del tuo business

Il nostro team è specificamente qualificato nel fornire alle aziende un servizio professionale ed efficace di recupero degli insoluti aziendali.

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più